mario1

Toscana e Turismo di lusso: dagli stabilimenti d’élite ai wine resort

Print Friendly

Toscana e Turismo di lusso: dagli stabilimenti d’élite ai wine resort

Firenze, 23 settembre 2016 – Sono circa 90 milioni i turisti che ogni anno scelgono la Toscana per le proprie vacanze, un dato sorprendente ed in crescita che ha fatto registrare un aumento del 3% delle presenze nel 2015. Del resto questa splendida regione del nostro paese è in grado di offrire destinazioni in grado di accontentare tutti i tipi di vacanzieri, dagli appassionanti del mare e delle immersioni, ai buongustai e agli amanti del vino, passando per gli sportivi che cercano il contatto con la natura.

Tuttavia un turismo che sembra crescere in maniera esponenziale in Toscana è quello di lusso: nel 2015 si è infatti registrato un aumento del 12% circa delle presenze nelle strutture di lusso ed un conseguente declino delle strutture alberghiere di livello inferiore.

Sono tantissimi gli stranieri che scelgono la Toscana per le loro vacanze di lusso; ai già noti viaggiatori facoltosi provenienti da Germania, Regno Unito, America, Giappone che da tempo visitano ed apprezzano la Toscana si affiancano moltissimi luxury traveller provenienti da paesi delle economie emergenti come Cina, Brasile e Messico.

La spesa media per una vacanza di lusso in Toscana si attesta tra i 5 e i 10 mila euro, mentre per quel che riguarda lo shopping di prodotti locali e di alta gamma fatta dai visitatori la spesa media è di quasi 900 euro, e si rivolge al settore della moda e della gioielleria, ma anche ai pregiati vini toscani.

I wine resort, quasi 70 in tutta la regione, sono ifnatti una delle destinazioni trainanti del turismo di lusso. Strutture che si rivolgono ad esperti ed amanti dei vini puntano oltre alle eccellenze enogstronomiche locali su su un’offerta che coniughi la bellezza incontaminata e placida delle campagne toscane con le comodità di un resort di lusso, come nel caso dell’Hotel Adler Thermae & Relax Resort di Bagno Vignoni che ha vinto il premio Travellers’ Choice All Inclusive o il Toscana Resort Castelfalfi a poco meno di un’ora da Firenze, che offre ai propri visitatori anche uno splendido campo da golf incastonato in maniera molto suggestiva tra le colline.

Per quel che riguarda il turismo d’élite al mare la Versilia è la protagonista indiscussa: a Forte dei Marmi e a Marina di Pietrasanta i bagni si adeguano e diventano dei veri e propri stabilimenti a cinque stelle dove agli ombrelloni si sostituiscono dei veri e propri gazebo di design con letti morbidi e cabine che hanno anche il bagno privato con doccia. Grande attenzione anche per l’offerta del food e del beveragae e per le attività come corsi di yoga, surf e meditazione.

Pistoia Toscana Capitale italiana della Cultura 2017

Pistoia Toscana Capitale italiana della Cultura 2017

Pistoia Toscana Capitale italiana della Cultura 2017 - Il blog che racconta la Città tramite i blogger (sono molti e anche internazionali) che l'hanno visitata. Le informazioni turistiche, culturali e enogastronomiche per vivere al meglio la visita o un soggiorno a Pistoia

Posted by on 23 settembre 2016. Filed under Toscana,Turismo 2.0. You can follow any responses to this entry through the RSS 2.0. Responses are currently closed, but you can trackback from your own site.

You must be logged in to post a comment Login